Vetrina Artisti / Antonio Toppao - Arte e Natura Associazione Culturale e Museo di Sculture e Affreschi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Vetrina Artisti / Antonio Toppao

Antonio Toppao

Hanno scritto

Da una spigliata fantasia informale a una più attenta fenomenologia naturalistica: è rintracciabile in questa evoluzione contenutistica e lessicale il più recente itinerario figurativo di Antonio Toppao, un pittore, che non si è mai allontanato, tuttavia, dall'osservazione diretta della realtà, del paesaggio, della vegetazione e della vita che è sempre presente in ogni aspetto della natura. L'attuale stagione pittorica dell'artista di Castelfranco Veneto pro- pone quindi un recupero istintivo dell'elemento poetico ed elegiaco nel dato naturalistico della sua libera figurazione. Questo processo di lenta e consapevole chiarificazione formale del suo discorso artistico include un preminente sentimento romantico della natura del paesaggio e della stessa vita umana. E il suo è un romanticismo meditativo, suggerito più che proclamato, tenue e colloquiale come lo può esprimere un uomo senza inutili complicazioni psicologiche ed esistenziali.

Se un qualsiasi sforzo è possibile rinvenire nell'odierna tendenza figurativa di Antonio Toppao, esso è da rintracciare nella volontà operante a livello mentale di imbrigliare la fantasia, di raffrenare il corso della mutevole immaginazione, di ricondurre nell'alveo di una schietta verità la rappresentazione e la interpretazione del reale. La natura è un libro aperto dinanzi agli occhi dell'osservatore sensibile, ma richiede "naturalissima" disponibilità comunicativa per svelare appieno i misteri della sua mirabile bellezza. Il fascino e l'incanto della natura sono spesso celati sotto l'impercettibile velo della dimenticanza e dell'indifferenza umana, se non addirittura del raziocinio e delle complicanze dei processi mentali.

Ecco quindi l'esigenza awertita da Antonio Toppao di un ritorno a un linguaggio di disponibilità e di leggibilità figurativa, convinto che il vero più profondo di solito si fa afferrare da un animo semplice e da una mente libera e sgombra dai pregiudizi intellettuali. Fedele per cultura, per istinto e per immutabile convinzione a un sereno ideale naturalistico, Antonio Toppao trasferisce sulle tele tutta la sua spontanea carica sentimentale del suo ottimismo e della sua incantata visione del mondo e della vita. Ecco le ampie distese del paesaggio, intriso delle tenui trasparenze di serene atmosfere; ecco la felicità multicolore dei soggetti floreali; ecco infi- ne la pacata sospensione tonale che sorregge i contorni delle nature morte.

La composizione è sempre basata su un delicatissimo equilibrio timbrico, nella misura in qui la sostanza coloristica perde la violenza e la vivacità della precedente figurazione simbolico-informale, ma acquista in morbidezza e in trasparenza. Se qualche ingenuità ancora permane nell'impegnativo costrutto delle molteplici tessiture cromatiche e delle relative connessioni luministiche, è tuttavia doveroso evidenziare nell'opera pittorica di Antonio Toppao una molto rara sensibilità rappresentativa ed estetica, una intuizione formale di schietta ascendenza impressionistica, una parentela stilistica con la più genuina tradizione vedutistica veneta, una componente coloristica di immediato fascino espressivo e, soprattutto, una partecipazione emotiva elegiaca e pregna di caldo afflato lirico.

SANDRO MARINI

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu